Classificazione degli olii

CLASSIFICAZIONE DEGLI OLII

  • Olio extravergine di oliva – olio EVO: il migliore!

Ha una bassissima acidità e un profumo delizioso. Estratto dalla molitura o spremitura delle olive fatta con mezzi meccanici a freddo.  E’ un olio purissimo con un grado di acidità inferiore allo 0.80% su 100 g di prodotto. La qualità dell’olio EVO viene misurata proprio attraverso il grado si acidità. L’olio EVO è ottenuto solo e soltanto dalla spremitura delle olive, è un olio perfetto. Le  olive molite devono essere sane e fresche, raccolte al giusto grado di maturazione e spremute a freddo nel minor tempo possibile dopo la raccolta. E’ un olio leggermente piccante ma non è un difetto è solo un pregio. Quando dovete acquistare l’olio assicuratevi che sull’ etichetta sia scritto: OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA. Il prezzo elevato è giustificato.

  • Olio vergine di oliva

Abbastanza buono. E’ un olio di seconda scelta con un grado di acidità intorno al 2% su 100 g di prodotto. Non è un extra vergine (fate attenzione è facile cadere in inganno)

  • Olio di oliva 

è costituito dal 90% di olio raffinato con l’aggiunta di olio vergine (10% max). E’ ottenuto dall’unione di oli raffinati (trattati cioè con sostanze chimiche) con olio d’oliva vergine. Ha un  sapore leggero e si pensa che sia più buono perchè meno grasso…falso! E’ solo un olio ottenuto in laboratorio.

  • Olio lampante

Ha un grado di acidità superiore al 2% , non  può essere venduto se prima non viene rettificato in laboratorio. Si miscela con una percentuale di olio vergine di oliva. Dopo averlo rettificato diventa: olio d’oliva rettificato.

  • Cosa è l’olio raffinato*?

E’ un olio che ha subito dei trattamenti di natura chimica per ridurre il suo elevato grado di acidità, l’odore è sgradevole. Viene utilizzata persino una soluzione di soda caustica. Per essere venduto occorre miscelarlo con una percentuale di olio vergine di oliva.

  • Olio di sansa

si ricava dalla sansa (residui avanzati dopo la spremuta) e per immetterlo in commercio viene raffinato e miscelato con oli di prima o seconda scelta.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *